Il Silenzio fuori ordinanza

Quante volte vi sarà capitato nella vostra vita di ascoltare il brano musicale “Il Silenzio”, magari suonato magistralmente dal grande Nini Rosso e dalla sua tromba, e provare brividi di emozione. Aggiungo che oltre all’emozione tanti di noi “ragazzi” che hanno fatto il servizio militare, abbiamo provato una sensazione in più, e qualcosa di molto profondo e speciale. Ogni scaglione di ogni mese e di ogni anno si è ritrovato, alla fine del servizio militare ed a poche ore dal congedo, in piazza d’armi per assistere ad un evento eccezionale, essere presenti sull’attenti al suono del “Silenzio fuori ordinanza”, magistralmente suonato dal trombettiere di turno.

Era l’Aprile del 1981 quando il sottoscritto ha terminato il periodo di naia, ed ho registrato questo evento con un registratore a cassette. Quello che ascoltate di sottofondo allo slide fotografico, è il “Silenzio” del mio congedo e di tutti gli amici congedanti del tempo, con i quali ho veramente condiviso gioie e dolori al 5° Battaglione “Bolsena”.

Vogliate scusarmi tutti se ho approfittato delle vostre fotografie presenti nel gruppo di Facebook, ma ho trovato giusto condividerle con voi e con quello che ognuno di noi ha messo a disposizione, raccogliendo il tutto in uno slide con la nostra più bella musica!

Voglio ricordare qui in questo contesto il grande amico toscano Volpi Moreno, che è stato il trombettiere ufficiale della Spaccamela fino al Dicembre del 1980, e che fu il musicista della cerimonia di inaugurazione del Ponte Bailey di Chioggia nell’Agosto del 1980. Quando arrivai da cosiddetta “spina” in caserma ad Udine, fu lui che mi rassicurò e che mi diede il posto di branda vicino al suo nella camerata della III compagnia, fu come il “nonno” che mi tenne sotto la sua ala protettrice.

Dopo 35 anni passati a Dicembre del 2014 sono andato a trovarlo a casa sua, ed è stata una grande rimpatriata tra vecchi amici assieme alle nostre rispettive famiglie. Qui di seguito alcune foto che l’amico Moreno è riuscito a trovare tra i suoi vecchi archivi, a testimonianza quindi anche del suo glorioso passato.

Grazie Moreno per la tua grande e duratura amicizia

4 thoughts on “Il Silenzio fuori ordinanza

  1. Giovanni Ridinò scrive:

    Come sempre sei proprio bravo! Un abbraccione

    Mi piace

  2. Michele scrive:

    A parte il silenzio che dà sempre un’emozione e ti catapulta indietro in un mondo che purtroppo non c’è più per noi, mi,son venuti i brividi a sentire il grido finale e le acclamazioni…….che momenti che lasciano solchi nella memoria ….chi non l’ha provato non lo potrà mai capire!!!!! Grazie Giorgio

    Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...